Rapida

Salta ai contenuti
Rapida
 
Sei in: Home ›› Cittadino ›› Istruzione e infanzia ›› Servizi ricreati estivi ›› Ammissione ai Centri Ricreativi Estivi Nidi d'Infanzia - CREN

Ammissione ai Centri Ricreativi Estivi Nidi d'Infanzia - CREN


Denominazione procedimento
Ammissione ai Centri Ricreativi Estivi Nidi d'Infanzia - CREN
Descrizione procedimento

Il bando annuale, pubblicato indicativamente nel periodo aprile-maggio, stabilisce i termini per l’apertura delle iscrizioni ai centri ricreativi estivi nidi d’infanzia, individua le sedi cren, i relativi turni di frequenza non frazionabili e stabilisce i criteri per l’assegnazione dei posti. Qualora il numero delle domande di iscrizione superi il numero dei posti disponibili, sarà redatta un’apposita graduatoria secondo i seguenti criteri in ordine decrescente: a) bambino frequentante un nido d’Infanzia del territorio del Comune di Ravenna, b) bambino frequentante un nido d’Infanzia di un altro Comune. Ad ogni bambino è assegnato un punteggio nonché l’eventuale fascia di precedenza. Le fasce di precedenza e i punteggi attribuibili sono esplicitati nel bando annuale di iscrizione. Le graduatorie degli ammessi sono pubblicate sul sito Internet www.istruzioneinfanzia.ra.it .
Il bando stabilisce anche i termini e le modalità di presentazione delle domande fuori termine. Le domande presentate in questo periodo saranno prese in considerazione solo in presenza di posti disponibili.

Ufficio responsabile di istruttoria
Area: Area Infanzia, Istruzione e Giovani
Servizio: Nidi e scuole dell'infanzia
Ufficio: Ufficio Gestione Servizi 0-6 e Iscrizioni
Indirizzo:

Via M. D'Azeglio 2 - Ravenna

Responsabile del Procedimento
Funzionario Morena Bellavista Tel. 0544482683
Soggetto che firma l'atto/provvedimento finale
Dirigente Laura Rossi Tel. 0544482230
Operatore
Dall’Ara Deborah Tel. 0544482376 - Samorè Chiara Tel. 0544482394
Tipologia di atto/provvedimento finale
Determina dirigenziale
Requisiti del soggetto che presenta domanda di avvio del procedimento

Essere genitore o esercitare la potestà genitoriale dei bambini che stanno già frequentando un nido d’infanzia comunale a gestione diretta, a gestione esternalizzata, convenzionati per posti bimbo oppure un nido privato o una sezione primavera Fism a condizione che in queste due ultime tipologie non vengano attivati servizi estivi nel periodo richiesto nella domanda di iscrizione. I genitori dei bambini iscritti devono essere entrambi – o l’unico genitore in caso di famiglia monogenitoriale – impegnati in attività lavorativa nel periodo di frequenza del bambino al CREN; si deroga da questo criterio per le situazioni di particolare complessità di cui alle fasce di precedenza 1) “bambino con bisogni speciali”: handicap accertato da parte dell'Azienda Unità Sanitaria Locale, secondo quanto previsto all'art. 3 della Legge 104/92, oppure invalido civile equiparato ai portatori di handicap, oppure affetto da malattia cronica, certificata da Servizi specialistici dell’AUSL o da patologia con necessità di inserimento nei servizi educativi a tutela del benessere del bambino, certificata dal Servizio di Neuropsichiatria dell’AUSL” e 2) “ disagio socio familiare o gravi difficoltà nello svolgimento dei compiti di assistenza, cura ed educazione con necessità di inserimento nei servizi educativi a tutela del benessere del bambino oppure bambino che si trova in condizione di affido familiare temporaneo, situazioni certificate dai competenti servizi sociali o da strutture pubbliche o private di tutela e di sostegno”.
Possono presentare domanda anche i genitori dei bambini che saranno impegnati in un’attività stagionale purché sia svolta nel periodo di frequenza del bambino al centro estivo; in tal caso il bando stabilisce i termini entro cui deve essere prodotta la documentazione attestante tale occupazione

Costi

La famiglia partecipa al costo del servizio attraverso una retta per ogni turno di frequenza personalizzata calcolata sulla base del proprio valore ISEE relativo a prestazioni agevolate rivolte a minorenni.

Il pagamento è anticipato e deve essere dimostrato all’atto dell’iscrizione, allegando alla domanda la ricevuta di versamento.
Il bando annuale specifica le ulteriori agevolazioni e gli sconti, gratuità\esoneri previsti dal sistema tariffario nonché le eventuali modalità di pagamento frazionato.
In caso di rinuncia al turno presentata in forma scritta al Servizio entro 3 giorni lavorativi dall’inizio del turno stesso, è possibile richiedere il rimborso della relativa retta pagata anticipatamente.

Eventuali rimborsi per turni non attivati o per mancanza di posti sono disposti d’ufficio. Non sono previsti rimborsi su turni avviati.

Documentazione da allegare alla domanda

Ricevuta di pagamento ed eventuali certificazioni previste dal bando di iscrizione.

Modalità di presentazione della domanda

La domanda va compilata su apposito modello scaricabile anche dal sito Internet www.istruzioneinfanzia.ra.it nel periodo di apertura del bando.

Il modulo di domanda compilato e sottoscritto dal richiedente, con allegata la ricevuta di pagamento, va consegnato direttamente allo Sportello Unico Polifunzionale, Via Berlinguer n. 68 – Ravenna oppure tramite e-mail all'indirizzo ufficioiscrizioni@comune.ra.it o fax al n. 0544-546090 dell’Ufficio Gestione Servizi 0-6 e Iscrizioni. Se il modulo già compilato e la ricevuta di pagamento vengono inviati tramite e-mail, fax o consegnati da persona diversa dal richiedente, è obbligatorio allegare la fotocopia non autenticata di un documento di identità del richiedente stesso.