Rapida

Salta ai contenuti
Rapida
 
Sei in: Home ›› Cittadino ›› Istruzione e infanzia ›› Contributi ›› Voucher comunali servizi educativi privati 0-3 anni

Voucher comunali servizi educativi privati 0-3 anni


Denominazione procedimento
Voucher comunali servizi educativi privati 0-3 anni
Descrizione procedimento

Il Comune di Ravenna ha approvato il progetto per l’attribuzione di un contributo (voucher) rivolto alle famiglie con figli di età inferiore a tre anni a parziale copertura della retta di frequenza ad un servizio educativo privato, presente sul territorio del Comune di Ravenna e autorizzato al funzionamento come Nido privato, Servizio domiciliare (Piccolo gruppo educativo – PGE), Servizio Sperimentale per la fascia 0-3 e Nido/Sezione Primavera aderente alla F.i.s.m.. Le famiglie pertanto dovranno iscriversi privatamente ad uno dei servizi di cui sopra.

Il bando annuale, pubblicato indicativamente nel mese di marzo/aprile, stabilisce i termini e le modalità per la presentazione delle domande per l’attribuzione del contributo (voucher comunale).

Le domande pervenute in tempo utile sono collocate in ordine di graduatoria tenuto conto dell’ISEE valido per prestazioni agevolate rivolte a MINORENNI; la graduatoria sarà ordinata in base al valore Isee minorenni in ordine crescente e precedono le famiglie con valore ISEE inferiore e, in caso di parità, precede il bambino di età maggiore; le domande di famiglie residenti in altri Comuni saranno inserite, rispetto alla graduatoria, dopo quelle delle famiglie residenti nel Comune di Ravenna. Sono equiparati ai residenti coloro che, non residenti nel Comune di Ravenna, hanno presentato richiesta di residenza entro i termini stabiliti dal bando.

I voucher comunali sono assegnati per scorrimento seguendo l’ordine della graduatoria fino ad esaurimento dei fondi assegnati.

La graduatoria è pubblicata nei tempi e con le modalità stabiliti nel bando.

Il bando stabilisce anche il termine e le modalità entro cui i genitori devono accettare il contributo.

L’accettazione del contributo comporta la cancellazione dalle liste d’attesa per i nidi d’infanzia comunali e/o convenzionati e, viceversa, nel caso di ammissione ad un posto nido comunale o convenzionato, la domanda per il contributo ad integrazione della retta del servizio privato decade.

In caso di contemporanea ammissione al nido comunale/convenzionato e di riconoscimento del voucher comunale, la famiglia dovrà accettare una delle due opportunità e conseguentemente l’altra decade.
Dopo l'inizio dell'anno scolastico i bambini che risultano ancora in lista d'attesa al nido d'infanzia comunale/convenzionato i cui genitori risultano beneficiari del voucher comunale per l'integrazione della retta di frequenza in un servizio educativo privato, vengono cancellati dalla lista d'attesa dei nidi comunali/convenzionati. Tali beneficiari possono presentare domanda di iscrizione ad un nido d'infanzia comunale/convenzionato solo per l'anno scolastico successivo.

Ufficio responsabile di istruttoria
Area: Area Infanzia, Istruzione e Giovani
Servizio: Nidi e scuole dell'infanzia
Ufficio: Ufficio Gestione Servizi 0-6 e Iscrizioni
Indirizzo:

Via M. D'Azeglio 2 - Ravenna

Responsabile del Procedimento
Funzionario Morena Bellavista Tel. 0544482683
Soggetto che firma l'atto/provvedimento finale
Dirigente Laura Rossi Tel. 0544482230
Operatore
Dall’Ara Deborah Tel. 0544482376
Tipologia di atto/provvedimento finale
Determina dirigenziale
Requisiti del soggetto che presenta domanda di avvio del procedimento
  • Essere genitore o esercitare la responsabilità genitoriale di bambini in età da nido d’infanzia
  • Essere in possesso di un’attestazione Isee valida per prestazioni agevolate rivolte a MINORENNI con valore compreso tra € 7.500,00 e € 35.000,00 euro.
Costi

La retta applicata dal servizio privato scelto dalla famiglia è parzialmente finanziata dal Comune di Ravenna nel seguente modo:

  • per la frequenza in un Nido privato, Servizio domiciliare (Piccolo gruppo educativo – PGE), Servizio Sperimentale per la fascia 0-3, il Comune di Ravenna riconosce unimporto mensile che va da un massimo di € 300,00 ad un minimo di € 50,00 in base alle fasce di reddito possedute dalle famiglie ed esplicitate nel bando annuale;
  • per la frequenza in un Nido/Sezione Primavera aderente alla F.i.s.m, il Comune di Ravenna riconosce un importo mensile che va da un massimo di € 150,00 ad un minimo di € 25,00 in base alle fasce di reddito possedute dalle famiglie ed esplicitate nel bando annuale.

Il Servizio Nidi e Scuole dell’Infanzia eroga direttamente al Gestore del servizio privato sulla base della delega rilasciata dalla famiglia per la riscossione del contributo da parte del gestore; di conseguenza la famiglia provvederà a corrispondere al gestore la differenza fra la retta privata applicata mensilmente e il voucher riconosciuto dal Comune; il voucher comunale non potrà coprire integralmente la retta privata pertanto nel caso di contributo mensile superiore alla retta questo verrà proporzionalmente ridotto.

Il voucher è dovuto per i mesi di frequenza del bambino presso il servizio privato autorizzato al funzionamento fino ad un massimo di mesi 11 nell’arco dell’anno scolastico di riferimento (fruibili anche nel periodo estivo), e viene garantito, qualora permanga il requisito del reddito, per l’intero ciclo di frequenza. In caso di decadenza del contributo la retta rimane a totale carico della famiglia. Sono previste ulteriori condizioni di decadenza del contributo in caso di ritiro del minore dalla frequenza del servizio privato o di reiterate morosità segnalate e attestate dal gestore.

Il voucher viene erogato a fronte di verifica di effettiva frequenza al servizio privato certificata dal soggetto gestore attraverso il registro delle frequenze.

Documentazione da allegare alla domanda

Certificazioni/attestazioni previste dal bando annuale.

Modalità di presentazione della domanda

Nei tempi di apertura del bando, la presentazione della domanda avviene esclusivamente in modalità on-line accedendo al sito internet www.istruzioneinfanzia.ra.it - nella sezione “Iscrizioni on- line”. La procedura on-line è corredata da spiegazioni e guide che accompagnano le famiglie nel percorso di inserimento della domanda. Inoltre, nel periodo di apertura del bando restano attivi:

  • un servizio di help – desk telefonico o via e-mail, a cura dell’Ufficio Gestione Servizi 0-6 e Iscrizioni, al quale rivolgersi per qualsiasi chiarimento o in caso di difficoltà nella compilazione on-line della domanda;
  • una postazione assistita presso l’U.O. Sportello Polifunzionale (Viale Berlinguer n. 68 Ravenna) a disposizione delle famiglie che non dispongano di mezzi propri (computer con connessione internet);
  • un servizio per le famiglie che necessitano di informazioni in lingua presso la Casa delle Culture (Piazza Medaglie d'Oro n. 4 Ravenna), con la possibilità di effettuare anche l’iscrizione on–line.

Nel bando e nella sezione “ Iscrizioni on- line ” vengono precisati recapiti, orari e modalità di fruizione dei suddetti servizi.